Le risparmiosissime giornate puliscitutto a melectronics

10 consigli e trucchetti per le pulizie primaverili

L'ansia di pulire a fondo la propria casa si presenta immancabilmente ogni primavera. Si sviluppa con l'arrivo dei primi raggi di sole brillanti, quando a svegliarci non è più il servizio di nettezza urbana ma il cinguettio dei passeri. Gli scialli e le calze a maglia finiscono negli scatoloni e gli oggetti ingombranti come i caschi e le tute da sci spariscono in cantina. È giunto il momento di pulire le finestre per avere di nuovo una chiara visuale sul mondo esterno e di ridipingere qualche parete di casa che torna così all'originale splendore.

Con orrore si scoprono i gomitoli di polvere che si sono formati dall'ultima pulizia primaverile durante il letargo e il grigiore invernale. Questi ospiti indesiderati si insediano sotto il letto, nelle cavità dei divani e sui paralumi. Per fortuna esistono alcuni semplici trucchetti che aiutano a rendere il lavoro di pulizia meno frustrante e che conferiscono alla casa la voluta freschezza in men che non si dica. Non ti resta quindi altro da fare che goderti un delizioso gelato al sole.

1) Punta in alto

Sembra ovvio, ma sgombrare il locale è essenziale per poter passare senza intoppi l'aspirapolvere. Non vi è nulla di più fastidioso che dover scavalcare mobili durante i lavori di pulizia. Soprattutto considerando il fatto che, secondo varie inchieste, la pulizia dei pavimenti è un'attività particolarmente apprezzata, al secondo posto tra le faccende domestiche preferite, subito dopo il lavaggio della biancheria. Allora lasciati prendere dal divertimento e impila sedie, sgabelli, scatole, cestini e cactus. Libera il pavimento da tutto ciò che potrebbe essere d'ostacolo. Così facendo risparmi energia e minuti preziosi, evitando di dover abbandonare l'aspirapolvere acceso per sgombrare la stanza.

img_saubermacher-tage_per i risparmiatori

123

2) Dall'alto verso il basso in modo sistematico

L'aspirapolvere non serve solo per pulire i pavimenti. Il tubo aspirante può essere passato efficacemente anche su paralumi, ripiani di scaffali, scrivanie, foglie delle piante d'appartamento e cime degli armadi. Sostanzialmente si consiglia di iniziare dall'alto procedendo verso il basso. Gli esperti raccomandano di passare un panno antipolvere o uno straccio umido per togliere lo sporco più grossolano prima di iniziare il lavoro principale di aspirazione. Ecco un altro trucchetto per eliminare i rotoli di polvere da cassetti e armadi: basta tenere un setaccio di fronte all'ugello. In questo modo si elimina lo sporco ma non si corre il rischio di aspirare piccoli oggetti come gemelli, gioielli o giocattoli.

3) Lunghezza del cavo

Molti preferiscono srotolare il cavo di alimentazione il minimo indispensabile per non consumare troppa energia. Ma si tratta di un falso mito che potrebbe persino danneggiare gravemente l'apparecchio. Infatti, se non si srotola completamente il cavo, si rischia di surriscaldare il motore. Si corre inoltre il pericolo di causare un groviglio di cavi all'interno dell'apparecchio. E non da ultimo: quando si passa l'aspirapolvere senza dover costantemente richiedere più cavo si disturba di meno gli altri.

img_saubermacher-tage_per i fan dell'hightech

123

4) All'asciutto

Il marmocchio ha versato il bicchiere di plastica pieno di succo di mela sulle briciole accumulate sotto il tavolo? La bottiglia di limonata mezza piena si schianta sul pavimento della cucina? La ciotola del cane perde acqua? In tutti questi casi si consiglia di lasciare l'aspirapolvere al suo posto. Certo, la sua potenza aspiratrice sarebbe molto utile per eliminare in men che non si dica i danni provocati dai liquidi, ma l'umidità potrebbe istantaneamente causare un corto circuito e a lungo termine danneggiare il motore e il filtro all'interno dell'apparecchio. Se però ti dovesse capitare di aspirare un po' di liquido, non ti far prendere dal panico. Si consiglia di aprire subito l'apparecchio, smontare il motore e lasciarlo asciugare per un paio di giorni all'aria fresca. Nel caso in cui il motore dovesse già essere danneggiato, spesso non rimane altro che acquistare un nuovo apparecchio.

5) Il segreto sta nella spazzola

A seconda delle proprietà della superficie che si desidera pulire - che si tratti di laminato, linoleum, parquet, pietra, fibre o piastrelle - occorre assolutamente ricordarsi di adattare la spazzola dell'ugello universale. La spazzola impedisce che le superfici sensibili vengano graffiate. E sui tappeti regola l'aspirazione in modo da eliminare briciole, capelli e polvere utilizzando più potenza che sulle superfici lisce. La spazzola viene regolata con l'interruttore a bilanciere situato direttamente sull'ugello. Un meccanismo semplice, per un grande effetto. Chi lo usa regolarmente risparmia energia e denaro.

img_saubermacher-tage_per chi è molto impegnato

123

6) A raggi di stella

"Non importa come passo l'aspirapolvere. L'importante è farlo". Ti sbagli. Il metodo ideale è partire dall'angolo più lontano del locale e avanzare verso la porta tracciando delle stelle con l'aspirapolvere. In altre parole: scegli un punto. Avvia l'aspirapolvere. Muovi il tubo in tutte le direzioni tracciando dei raggi. Passa quindi al punto successivo. In questo modo non solo le faccende domestiche diventano più divertenti (sembra quasi un gioco di società), ma si evita anche di spargere lo sporco sulle superfici appena pulite.

7) Tre: il numero magico

Certe persone utilizzano l'aspirapolvere ogni giorno, specialmente se hanno pavimenti chiari sui quali si vedono subito capelli e peli. A tutte le altre persone si consiglia di aspirare la polvere ogni tre giorni. Chi passa l'aspirapolvere a scadenze regolari deve sacrificare meno tempo per le pulizie della casa poiché lo sporco non ha avuto abbastanza tempo per accumularsi. E soprattutto si raccolgono meno sassolini e altri oggetti trascinati in casa dal mondo esterno, i quali potrebbero graffiare il pavimento.

img_saubermacher-tage_per gli amanti del 2 in 1

123

8) Scopa in mano

Sembrerebbe un doppio lavoro ma alla fine consente di risparmiare tempo. Chi passa la scopa prima di aspirare la polvere ha meno da fare successivamente e ottiene un pavimento molto più splendente.

9) Aguzza la vista

Se possibile, passa l'aspirapolvere alla luce del giorno così da non farti sfuggire nessun granello di polvere. Inoltre, prima di iniziare, controlla che non vi siano piccoli oggetti sparsi per il pavimento. L'aspirapolvere non è fatto per raccogliere mattoncini Lego, tasselli di puzzle, bottoni, mollette per capelli e omini Playmobil. Se finissero nell'aspirapolvere, qualcuno prima o poi ne sentirebbe la mancanza. Ma soprattutto, rischierebbero di otturare il tubo e di danneggiare il motore.

10) L'unione fa la forza

Passare l'aspirapolvere non deve per forza essere spiacevole quanto una visita dal dentista. Mettiti d'accordo con i tuoi "coinquilini" su come condividere le faccende domestiche. Metti in mano ai bambini il panno antipolvere. Ripartisci i vari compiti come passare la scopa, aspirare e strofinare. Metti un po' di musica e fai concorrenza a Elvis usando l'ugello dell'aspirapolvere come microfono. Vedrai che fare le pulizie può essere divertente. Inoltre, più si è e più soddisfacente sarà il risultato finale. E il gelato di ricompensa mangiato sotto il sole primaverile sarà ancora più buono se gustato in compagnia.

melectronics ha l'aspirapolvere giusto per tutti!