Consulenza TV: i 6 aspetti principali da considerare quando si acquista un televisore

Ti serve un televisore nuovo ma non sai quale apparecchio sia in grado di soddisfare le tue esigenze e offrire al contempo il miglior rapporto qualità-prezzo? Questo manuale ti illustra a che cosa devi prestare attenzione per l'acquisto di un televisore. Ti spieghiamo come interpretare in modo giusto i dati tecnici, le denominazioni e le dimensioni degli apparecchi al fine di poter acquistare il televisore idoneo alle tue esigenze. A tale proposito abbiamo allestito un manuale con i 6 criteri più importanti per l'acquisto di un televisore.

 

 1. Dimensioni dello schermo

Di regola le dimensioni di uno schermo sono indicate in pollici. Viene sempre misurata la diagonale dello schermo vero e proprio e non le dimensioni dell'intero apparecchio. A seconda dell'apparecchio, ciò può comportare una grossa differenza poiché la cornice, soprattutto nei modelli più vecchi, può essere di dimensioni notevoli. Non esiste pertanto una "dimensione" standard: l'assortimento di melectronics propone apparecchi di tutte le dimensioni attualmente di uso comune, da quelli con una diagonale di 22 pollici fino ai modelli da 78 pollici.

Consiglio degli esperti: soprattutto per piccoli appartamenti si consiglia l'acquisto di apparecchi più moderni con cornici sottili. In tal modo si ottiene una diagonale maggiore per uno schermo dalle dimensioni minori.

Dimensioni dello schermo e distanza – e il motivo per cui entrambi i fattori sono così importanti

La regola di base prevede che la distanza di seduta nel caso di un modello Full HD debba essere pari a tre volte l'altezza dell'immagine del televisore. Nel caso di modelli con una risoluzione UHD è sufficiente una distanza di seduta pari a due volte l'altezza dell'immagine. La nostra iconografia ti aiuta a selezionare in modo rapido e semplice il televisore dalle dimensioni ideali:

Naturalmente questa regola di base non è vincolante. Se apprezzi l'effetto dato da uno schermo enorme simile a quello di una sala cinematografica, grazie al quale immergerti completamente nelle scene dei tuoi film preferiti, ti consigliamo ovviamente di acquistare un modello dotato di una diagonale più grande. L'importante è che tu sia soddisfatto del tuo apparecchio!

Conclusione: il televisore giusto viene scelto in base alla distanza di seduta e alla diagonale

Se non riesci a fare una scelta tra due modelli di dimensioni diverse, ti consigliamo di base di optare per quello più grande. Nessun amante del cinema si lamenterà di fronte a uno schermo più grande, ma un televisore troppo piccolo potrebbe rovinare la serie televisiva del cuore. Opta quindi per l'alternativa più sensata a lungo termine.

L’essenziale in breve

  • Le dimensioni dello schermo ideale possono essere calcolate in base alla distanza di seduta dal televisore.
  • Meglio acquistare un televisore più grande che troppo piccolo.
  • Gli apparecchi moderni con cornici sottili sono più idonei per appartamenti di piccole dimensioni, poiché si sfrutta più superficie per lo schermo.

Hai già fatto la tua scelta? Da' un'occhiata al nostro assortimento ora:


 2. Tecnologia

I televisori moderni si distinguono per le varianti di schermo, le tecnologie contenute negli apparecchi e il design. Le due varianti di display più diffuse negli ultimi anni impiegano le tecnologie LED e OLED. 

 

LED versus OLED

La tecnologia LED è diventata una delle varianti di display più note sul mercato dei televisori. Fondamentalmente impiega tre elementi. Con l'ausilio di speciali pellicole in materia sintetica tra LED-Backlight e LCD-Panel, dei cristalli liquidi luminosi distribuiscono l’immagine uniformemente su tutta la superficie. Ciò comporta però il fatto che il nero non venga riprodotto completamente scuro, ma piuttosto come un grigio scuro. Con i display OLED, invece, milioni e milioni di pixel si illuminano autonomamente. Questi OLED rossi, verdi, blu e bianchi si possono essere combinati per creare qualsiasi colore. Ognuno di questi puntini è costituito da un diodo luminoso organico di dimensioni microscopiche. Il vantaggio dell’OLED: quando un pixel è disattivato, è perfettamente nero. Vi sono però anche altri fattori a favore dell’OLED: i colori sono assolutamente brillanti, la riproduzione di movimenti rapidi è fluida e il contrasto è superiore rispetto ai televisori LED. L’OLED consente inoltre di realizzare apparecchi di spessore inferiore.
 

LED versus QLED

I televisori QLED vengono definiti dai produttori come il prossimo grande passo nell’evoluzione dei televisori a schermo piatto. Il termine QLED sta per diodi luminosi a punti quantici. Al loro interno funzionano come i modelli a LED, vi sono tuttavia grandi differenze per quanto riguarda la qualità dell’immagine. A differenza dei televisori LED, le pellicole in materia sintetica dei modelli QLED contengono dei cosiddetti Quantum Dots. Sono fotoattivi, ovvero assorbono la luce e la riemettono. Analogamente alla tecnologia OLED, il televisore offre così contrasti migliori e un nero più profondo. Inoltre, è praticamente irrilevante l’angolazione da cui si guarda lo schermo. Il grande vantaggio di questa tecnologia è che i televisori QLED riproducono molto bene i colori anche in un ambiente più chiaro. 

Differenze tra normali televisori a schermo piatto e modelli curved

Da qualche tempo i modelli curved fanno furore. Questi televisori dall'aspetto gradevole grazie alla loro forma ricurva promettono un’esperienza cinematografica tra le quattro mura di casa. I vantaggi di un televisore curved non risiedono però soltanto nel design. Grazie alla forma concava, la percezione ottica risulterebbe più piacevole per la vista umana. Inoltre gli schermi curved piacciono perché danno l’illusione che l’immagine sia più grande e più profonda. Ciò è particolarmente vero per i modelli a partire da 50 pollici. Per avere il meglio dell’esperienza televisiva si dovrebbe però sedersi in posizione centrale frontale davanti all'apparecchio. I televisori a schermo piatto hanno invece il vantaggio di riflettere meno drasticamente i riflessi dell’ambiente circostante rispetto ai modelli ricurvi.

In sintesi: queste tecnologie sono importanti

  • LED vs. OLED: L’OLED convince per il nero intenso, che i televisori LED non riescono del tutto a riprodurre. I televisori LED offrono però una maggiore luminosità, il che può essere un vantaggio soprattutto in ambienti molto luminosi. 
  • QLED: la tecnologia QLED convince per l’esperienza di colori ancora più intensi anche in ambienti luminosi.
  • I televisori Curved Design coinvolgono maggiormente lo spettatore nella scena, bisogna però sedersi direttamente di fronte al televisore.

Hai già fatto la tua scelta? Allora dai un’occhiata al nostro assortimento:


 3. La risoluzione

La risoluzione definisce il numero di pixel riprodotti sullo schermo. Ecco un esempio per spiegare in modo più semplice questa descrizione:

acquisti un televisore con una risoluzione di 1'920 * 1'080 pixel (ciò corrisponde alla risoluzione venduta con l'indicazione 1080p o Full-HD). Ciò significa che sul televisore si trovano 1'920 pixel orizzontali e 1'080 pixel verticali, tramite i quali vengono create le immagini finali.

 

Panoramica delle risoluzioni degli schermi

Più alta è la risoluzione di un televisore, più pixel vengono rappresentati: l'immagine appare quindi più nitida. Se ti siedi di fronte a un televisore da 50 pollici e guardi lo stesso film in HD Ready (1'366 * 768 pixel), Full HD (1'920 * 1'080 pixel) o addirittura in 4K / Ultra HD (con una risoluzione di 3'840 * 2'160 pixel), ti accorgerai delle notevoli differenze nella qualità delle immagini.

Una risoluzione più alta significa immediatamente un'immagine più nitida: durante gli eventi sportivi si possono vedere i fili d'erba di un campo di calcio, gli effetti dei film visivamente complessi sono più nitidi e plastici e nei primi piani si possono addirittura individuare le fibre degli abiti degli attori.

Attualmente esistono tre risoluzioni diverse alle quali devi prestare attenzione durante l'acquisto di un televisore:

  • 4K / Ultra HD
  • 1080p / Full HD
  • HD Ready

 

Vale veramente la pena acquistare apparecchi 4K / Ultra HD?

Rispetto a Full HD, Ultra HD offre quattro volte più pixel per un risultato più nitido. Il fatto che si veda una differenza o meno dipende non da ultimo dalle dimensioni del televisore: più grande è l'apparecchio, più si noterà la nitidezza delle immagini. Tuttavia, attualmente (stato: inizio 2016) esistono ancora pochi contenuti con un'alta risoluzione 4K. Fornitori di streaming come Amazon e Netflix sono pionieri in questo campo, ma i film con una tale risoluzione sono ancora rari. Anche se i contenuti che attualmente utilizzano la tecnologia 4K non sono molti, questo tipo di televisore rappresenta un investimento sicuro per il futuro.

 

Frequenze d’aggiornamento dell’immagine

La frequenza d'aggiornamento dei pannelli (schermi) viene indicata in hertz. Esistono soltanto i valori 50 Hz e 100 Hz. Questo valore indica il numero di attualizzazioni dell'immagine al secondo. Gli schermi piatti moderni utilizzano alte frequenze d'aggiornamento, soprattutto per riprodurre con maggiore fluidità i movimenti rapidi. Ciò significa che un numero superiore di hertz consente di ottenere una riproduzione più scorrevole delle immagini.

L'impiego di software ottimizza ulteriormente la frequenza d'aggiornamento dei pannelli. Esistono diverse tecnologie di miglioramento dell'immagine che variano a seconda del produttore. Maggiori sono i valori di miglioramento dell'immagine, più scorrevoli sono le immagini dei film. È però difficile fare un confronto diretto tra i singoli produttori. Per convincerti delle qualità della tecnica, prima di effettuare l'acquisto passa da noi e prova un apparecchio con un'alta frequenza di miglioramento dell'immagine.

 

L’essenziale in breve

  • HD Ready, Full HD, 4K / Ultra HD stanno per risoluzione media, alta ed estremamente alta. L'immagine più nitida è data solo dai televisori 4K.
  • L'acquisto di apparecchi 4K / Ultra HD ti assicura anche dopo molti anni la riproduzione di film con la migliore risoluzione possibile.
  • Più alta è la frequenza d'aggiornamento dell'immagine, più scorrevoli sono i movimenti nei film.

 

Da' ora un'occhiata al nostro assortimento:

 

 4. Smart TV

I produttori definiscono Smart TV i televisori in grado di gestire anche i media su Internet. Concretamente ciò significa che con uno Smart TV è ad esempio possibile navigare in rete, guardare video su YouTube in streaming e persino utilizzare numerose app. Con streaming si indica la trasmissione e la riproduzione contemporanee di dati video e audio tramite Internet.

 
Skype, YouTube, Netflix, Amazon Prime e le mediateche dei canali televisivi sono le tipiche applicazioni disponibili. Insomma, gli Smart TV creano un collegamento tra i televisori tradizionali e Internet. Occorre osservare che per alcuni servizi supplementari è necessario creare un account utente a pagamento.

 

Chi offre Smart TV?

Sarebbe più semplice rispondere alla domanda inversa: in pratica tutti i fabbricanti più importanti offrono televisori con proprietà Smart TV. In parte si tratta di creazioni proprie, come nel caso della Samsung con il modello Tizen, ma vi sono anche fabbricanti come LG che scelgono webOS come sistema operativo. Un ulteriore sistema operativo molto frequente per Smart TV è l'Android TV.

 

A cosa mi serve uno Smart TV?

Gli apparecchi dotati di Smart TV sono utili soprattutto se si guarda spesso Netflix o se si utilizzano servizi di streaming simili, per i quali occorre però creare un account presso il rispettivo fornitore. Non sono necessari ulteriori apparecchi e si possono riprodurre film e serie direttamente tramite il televisore.

 
Occorre tuttavia ricordarsi di acquistare un televisore compatibile con WLAN al fine di ridurre il numero di cavi.
 

Le possibilità di impiego sono soprattutto le seguenti:

  • Navigare su Internet attraverso il browser integrato;
  • Guardare video con un'app di YouTube;
  • Effettuare videochat ad esempio su Skype direttamente sul grande schermo per un maggiore divertimento;
  • Ascoltare musica sul televisore (attraverso una soundbar o un impianto surround) con un'app per servizi musicali tipo Spotify.

 

Conclusione Quando ti serve uno Smart TV?

Investire in uno Smart TV è l'opzione giusta se impieghi spesso servizi di streaming e desideri usufruire anche delle mediateche del tuo televisore. Inoltre, puoi approfittare degli streaming su YouTube, della musica tramite Spotify e simili e di Skype per effettuare videochat anche tramite il tuo televisore. Se sei interessato a servizi di rete di questo genere, uno Smart TV è assolutamente indispensabile.

 

L’essenziale in breve

  • Gli Smart TV creano un collegamento tra Internet e i televisori tradizionali.
  • Naviga in rete mentre guardi un film.
  • Scarica le varie app per poter utilizzare YouTube, Skype, il motore di ricerca Google e altri servizi.
  • Per alcune applicazioni devi creare un account supplementare.
  • Pratico dettaglio: WLAN riduce il numero di cavi utilizzati per lo Smart TV.

 

Sei interessato all'acquisto di uno Smart TV?


5. Suono

Andare al cinema è entusiasmante anche perché il suono offre un'esperienza del tutto diversa rispetto a quella che si vive nel salotto di casa. 

Infatti: un suono di buona qualità richiede molto spazio! Soprattutto i timbri bassi (bassi e altre frequenze basse) necessitano di un determinato spazio per potersi sviluppare. I televisori sempre più piatti, a causa del tipo di costruzione, non sono in grado di riprodurre questi toni.
 
Il consiglio dell'esperto: per riprodurre l'atmosfera di una sala cinematografica in casa, oltre a un televisore moderno di grandi dimensioni occorre dotarsi anche di un buon impianto audio.
 
 

L’effetto di un suono moderno

Oggigiorno per ottenere un suono intenso non occorrono più installazioni complicate. Dimentica i numerosi altoparlanti e i chilometri di cavi: una soundbar ti offre una soluzione semplice ed elegante. 

Come viene illustrato su questa immagine, la soundbar (SB) viene posizionata direttamente sotto il televisore, sul mobiletto o alla parete. Spesso è integrato un sensore di orientamento che garantisce il suono migliore indipendentemente dal posizionamento nel locale.

Il collegamento della soundbar (SB) avviene tramite cavo o senza cavo nel caso di apparecchi compatibili con la tecnologia WLAN o Bluetooth. Se colleghi una soundbar tramite un cavo ti consigliamo di acquistare un cavo HDMI per ottenere una qualità di suono migliore.

Se invece desideri un timbro di suono più basso opta per un subwoofer esterno (SW), se non è già compreso nel pacchetto. Il subwoofer può essere posizionato anche accanto al televisore o al mobiletto. È inoltre possibile collegare al sistema altri apparecchi come ad esempio un lettore Blu-Ray.

Per un effetto di surround sound in casa è consigliata una combinazione di soundbar e subwoofer con altoparlanti multiroom. Come già menzionato, soundbar e subwoofer vengono montati di fronte al televisore e possono essere completati da due altoparlanti multiroom, uno a sinistra (L) e uno a destra (R) dietro il divano. Gli altoparlanti si collegano senza l'impiego di cavi e necessitano solo di un collegamento alla corrente elettrica. In questo modo potrai goderti appieno un suono tridimensionale.

Se desideri ascoltare musica anche in altri locali, puoi semplicemente ampliare il sistema multiroom con ulteriori altoparlanti.

 

Le soluzioni per un sound ottimale a casa

Apparecchi diversi offrono risultati diversi. Ecco un riepilogo dei tipi più importanti.

  • Soundbar
  • Altoparlanti multiroom
  • Sistemi di Home-Cinema 

Il ruolo del ricevitore AV

Solo un buon ricevitore AV consente di riprodurre un suono eccezionale tramite il tuo sistema di Home-Cinema. Questo regola tra l'altro la riproduzione di segnali acustici e garantisce una qualità sonora tridimensionale di qualità superiore. Gli apparecchi moderni ti aiutano inoltre a posizionare in modo ottimale i singoli altoparlanti grazie a un microfono che, dopo aver misurato le caratteristiche del locale, trasmette automaticamente le impostazioni necessarie a tutti gli altoparlanti. Nonostante possa sembrare una tecnica destinata ai nerd dell'audio, anche gli utenti medi saranno in grado di notare l'enorme differenza.
 

 

Conclusione: vale la pena dotarsi di altoparlanti esterni

Se accendi il televisore solo per guardare gli abituali programmi televisivi bastano gli altoparlanti integrati. Consigliamo tuttavia di utilizzare almeno una soundbar o, a condizione che vi sia lo spazio necessario, un sistema di surround sound. La differenza è così lampante da rendere l'acquisto sempre un buon investimento.
 

 

L’essenziale in breve

  • I televisori con schermo piatto non sono in grado, per il loro design, di riprodurre suoni simili a quelli che si ascoltano nelle sale cinematografiche. Gli altoparlanti esterni sono consigliabili per godersi appieno i film.
  • Le soundbar sono la soluzione ideale per risparmiare spazio e offrono un ottimo surround virtuale.
  • Con un sistema multiroom è possibile riprodurre musica in tutti i locali senza l'impiego di cavi.

 

Qui accedi all'offerta sound per televisori di melectronics

 


6. Collegamenti e accessori

Senza i collegamenti giusti non potrai collegare gli apparecchi periferici al tuo televisore. Ecco quindi i tipi di collegamento più diffusi.

HDMI:
l'interfaccia per eccellenza. A seconda dell'apparecchio, sul retro si trovano spesso da una a quattro prese HDMI alle quali puoi collegare ad esempio lettori DVD o BD, console per videogiochi, un PC o un notebook, ma anche un ricevitore per i segnali televisivi. HDMI trasmette sia immagini che suoni con l'impiego di un solo cavo. Per una trasmissione Ultra HD ti serve un televisore con un'interfaccia HDMI 2.0.

USB tramite questa interfaccia trasformi il tuo televisore in un apparecchio tuttofare. Puoi ad esempio collegare un disco rigido esterno o chiavette USB per la riproduzione di film o serie. A tale scopo gli Smart TV moderni sono dotati di un media player tramite il quale è possibile riprodurre sia immagini sia musica. Praticità: con una porta USB posizionata a lato o di fronte non devi sempre infilare le mani dietro il televisore.

Registrazione con USB-Recording
Tramite USB-Recording puoi registrare programmi televisivi su un disco rigido USB. Tuttavia il televisore o il ricevitore devono supportare questa funzionalità. Un ulteriore aspetto pratico è il fatto che i supporti di memoria USB possono essere collegati anche a un computer sul quale è quindi possibile elaborare i dati, a seconda delle necessità.

Supporti a parete per un comfort maggiore

Ogni moderno televisore dallo schermo piatto può essere montato alla parete senza piedistallo con un supporto murale adeguato. Si può scegliere tra modelli che fissano il televisore completamente alla parete e supporti murali orientabili e inclinabili. Questi ultimi offrono una flessibilità notevolmente maggiore. Prima dell'acquisto di un supporto murale assicurati che la parete sia in grado di sostenere il peso del televisore!

Conclusione ti servono questi collegamenti
Oggigiorno le porte HDMI sono importanti (il maggior numero possibile) ma anche una o due prese USB non devono mancare. L'acquisto di altri collegamenti dipende dal tipo di apparecchi supplementari presenti. Per il collegamento di notebook di vecchia data servono spesso dei collegamenti VGA, mentre la console Nintendo Wii trasmette meglio i segnali visivi tramite un cavo componente. Consiglio: le interfacce HDMI e USB laterali facilitano il collegamento temporaneo di apparecchi HDMI e di supporti di memoria USB!

L’essenziale in breve

  • Meglio troppi collegamenti che troppo pochi. Un televisore non ha mai abbastanza interfacce HDMI e USB.
  • USB-Recording è un'alternativa pratica alla registrazione tramite masterizzatore DVD o Blu-ray.
  • VGA, SCART e tecnologie simili sono interessanti soprattutto per gli amanti di apparecchi più vecchi.


melectronics offre una gamma completa di accessori per TV:


7. Servizi e prestazioni

In aggiunta al tuo acquisto ti offriamo numerose prestazioni di servizio che ti consentiranno di utilizzare il tuo nuovo televisore il più rapidamente possibile.

In ogni caso, la tua ordinazione ti sarà consegnata gratuitamente a domicilio o nella filiale di tua scelta. Ulteriori prestazioni di servizio sono a pagamento e possono essere ordinate in tutta semplicità al momento dell'acquisto degli apparecchi.

Queste e altre prestazioni di servizio sono a disposizione pagando un sovrapprezzo.

Pacchetto «semplicemente senza pensieri» TV


Consegna al luogo di utilizzo
Trasportiamo l’apparecchio fin nel tuo soggiorno o nel luogo di destinazione all’interno dello stesso edificio.

Messa in funzione
Il tuo televisore viene disimballato, installato e messo in funzione. La messa in funzione comprende anche la programmazione dei canali, secondo i consigli dell’operatore locale

Ritiro
All’occorrenza ritiriamo il tuo vecchio televisore per lo smaltimento.

Inoltre puoi richiedere i servizi seguenti*:

Montaggio a parete
Compreso il cablaggio con canalina portacavi fino al pavimento.

*Solo in combinazione con il pacchetto «semplicemente senza pensieri» o con la messa in funzione

Naturalmente puoi anche richiedere i singoli servizi.
Consegna al luogo di utilizzo
Messa in funzione*
Ritiro del vecchio apparecchio*


*Solo in combinazione con la consegna al luogo di utilizzo

In caso di domande relative al montaggio, all'installazione, alla consegna o al ritiro, il nostro team di servizio sarà a tua disposizione in qualsiasi momento. Ti offriamo supporto per tutti gli apparecchi acquistati presso melectronics.


Risultato: per qualunque impiego c’è l’apparecchio giusto

Diamo di nuovo un'occhiata ai fatti più importanti:

Per quel che riguarda la risoluzione opta preferibilmente per un televisore Full HD o 4K. HD Ready è ideale solo per modelli più piccoli fino a 32 pollici. La diagonale dello schermo invece dipende dalla distanza di seduta.

In termini di tecnologia consigliamo l'acquisto dei televisori LED già affermati. Per un'esperienza ancora più coinvolgente scegli un televisore Curved Design. Se invece desideri un'alta intensità di contrasto e una rappresentazione ottimale del colore nero opta per la nuova tecnologia di televisori OLED. Ti servono ulteriori occhiali 3D? Da' un'occhiata alla nostra gamma di accessori per televisori.

 

All'acquisto del televisore occorre inoltre assicurarsi di disporre di sufficienti collegamenti per gli apparecchi periferici desiderati. Soprattutto non risparmiare sul numero di interfacce HDMI e USB.

Se sei un amante dello streaming e desideri navigare su Internet e utilizzare YouTube, Netflix e servizi simili sul tuo televisore, lo Smart TV fa al caso tuo. Nel nostro assortimento trovi numerosi apparecchi dotati di questa utile tecnologia.

Infine, è il tono che fa la musica: investi in un sistema sonoro di alta qualità. Se desideri guardare film in casa come se fossi in una sala cinematografica, ti consigliamo allora di acquistare una soundbar o un sistema multiroom.


Glossario / Definizione dei termini

Nel glossario per TV abbiamo nuovamente raggruppato tutti i termini appartenenti al mondo della televisione.

 

Risoluzione
È il numero di pixel presenti sullo schermo del televisore. 1'920 * 1'080 pixel significa ad esempio che sullo schermo vi sono 1'920 pixel orizzontali e 1'080 pixel verticali. Più alta è la risoluzione, più nitide sono le immagini.

4K / Ultra HD

Questi due termini sono sinonimi  e rappresentano la risoluzione attualmente più alta di 3'840 * 2'160 pixel. Con un televisore e un film o una serie con questa risoluzione otterrai le immagini più nitide in assoluto.

1080p / Full HD
Con una risoluzione di 1'920 * 1'080 pixel, questa tecnica rappresenta lo standard attuale per film Blu-ray e televisione HD in generale. La maggior parte di televisori offre questa risoluzione.

HD Ready

La risoluzione più bassa possibile di 1'366 * 768 pixel è presente soprattutto nei televisori di piccole dimensioni, fino a 32 pollici.

Frequenza d’aggiornamento dell’immagine

Più alta è la frequenza d'aggiornamento dell'immagine, più fluidi sono i movimenti riprodotti sul televisore. Alle immagini già presenti vengono aggiunte ulteriori immagini che consentono una riproduzione più fluida. La tecnologia di miglioramento delle immagini varia a seconda del fabbricante; si consiglia di fare un confronto diretto presso una delle nostre filiali.

Televisori Curved Design

Lo schermo di un televisore Curved Design è leggermente curvato nella direzione dello spettatore. Ciò genera la sensazione di trovarsi maggiormente coinvolti nell'immagine, soprattutto per quel che riguarda i televisori di grandi dimensioni, a partire da 50 pollici.

Diagonale dello schermo

Nella maggior parte dei casi, la diagonale dello schermo effettivo (e non dell'intero televisore con cornice) viene indicata in pollici. La gamma di diagonali in offerta è enorme: sono disponibili apparecchi da 22 pollici come anche modelli molto grandi da 78 pollici.

Tecnologia 3D
Consente di guardare film e serie con un'immagine tridimensionale. Sono necessari occhiali 3D, in dotazione con la maggior parte degli apparecchi muniti di tecnologia 3D.

LED
Questa tecnica garantisce la rappresentazione di colori e l'illuminazione della maggior parte dei televisori piatti attualmente in circolazione.

OLED

I LED organici, al contrario dei LED, non necessitano di alcuna retroilluminazione e di conseguenza il colore nero appare effettivamente nero. Grazie a questa tecnologia i contrasti vengono fortemente incrementati.

Smart TV
Indica televisori dotati di ulteriori funzioni di rete come la navigazione su Internet, l'installazione di app o la riproduzione di video in mediateche.

Streaming

Grazie allo streaming puoi guardare film e serie tramite servizi di streaming su Internet come YouTube, Netflix o Amazon. I moderni Smart TV sono dotati di app che consentono lo streaming di contenuti video senza dover scaricare altri programmi. Spesso si aggiungono spese per la creazione di un ulteriore account utente.

HDMI

È l'interfaccia più diffusa in assoluto che consente di collegare il televisore a lettori DVD o BD, console per videogiochi, proiettori, notebook, ricevitori AV e altri apparecchi. Trasmette sia audio sia video nella migliore qualità possibile e con l'impiego di un solo cavo.