La guida al televisore perfetto

Ti serve un televisore nuovo ma non sai quale apparecchio sia in grado di soddisfare le tue esigenze e offrire al contempo il miglior rapporto qualità-prezzo? In questa guida approfondiamo i più importanti aspetti tecnici e ti illustriamo i 7 punti da tenere presenti quando acquisti un televisore.


1. Dimensioni dello schermo

​​​​Le dimensioni ideali dello schermo possono essere calcolate in base alla distanza di seduta dal televisore. Di norma vengono espresse in pollici. Viene sempre misurata la diagonale dello schermo vero e proprio e non le dimensioni dell'intero apparecchio. Non esiste pertanto una "dimensione" standard: l'assortimento di melectronics propone apparecchi di tutte le dimensioni attualmente di uso comune, da quelli con una diagonale di 22 pollici fino ai modelli da 98 pollici.

Distanza di seduta

Con la tecnologia 4K/8K, le regole generali precedentemente valide come "Diagonale dello schermo x 2 = distanza di seduta minima" non si applicano più. Oggi si può apprezzare la propria TV da molto più vicino senza vedere alcun pixel. Quanto più alta è la risoluzione di un televisore, tanto più corta potrà essere la distanza minima di visione.

Esperienza visiva

Un primo criterio decisivo sono le dimensioni. Le dimensioni influiscono non solo sull'esperienza visiva, ma anche sull'estetica complessiva del soggiorno. Gli schermi grandi la fanno da padrone e la tendenza aumenta sempre di più.

Se non riesci a fare una scelta tra due modelli di dimensioni diverse, ti consigliamo in linea massima di optare per quello più grande. Un televisore troppo piccolo può ridurre sensibilmente l'esperienza visiva.

Oltre alla distanza di seduta ottimale dal televisore, è importante anche l'altezza a cui viene montato, per es. con un supporto da parete. Come regola generale, il bordo inferiore dello schermo dev'essere all'incirca all'altezza degli occhi quando seduti. Indipendentemente dalle dimensioni dell'apparecchio, si consiglia inoltre di posizionare il televisore nel locale in modo che lo schermo riceva possibilmente poca luce dall'esterno. Troppa luce infatti può causare fastidiosi riflessi sullo schermo compromettendo così una perfetta esperienza visiva.


2. Risoluzione

Una risoluzione più alta si traduce in un'immagine più nitida: guardando eventi sportivi si vedono per esempio i fili d'erba di un campo da calcio, i film visivamente complessi beneficiano di effetti plastici più nitidi e nelle riprese da vicino sono persino visibili le fibre tessili dei capi indossati dagli attori.

Full HD
; per dimensioni piccole in pollici (fino a 32") e uso come 2° apparecchio. In ambienti in cui  la distanza di seduta è corta.

4K; a partire da una diagonale di 40" e superiore. L'ideale per godersi le trasmissioni preferite  grazie a immagini perfettamente nitide.

8K: a partire da una diagonale di 55" e superiore. Per chi è proiettato in avanti e vuole godersi film e videogiochi alla TV con la migliore risoluzione.

Risoluzione

Sul mercato sono presenti diverse risoluzioni. Il fatto che la differenza tra le diverse tecnologie (4K, Ultra HD o Full HD) sia effettivamente percepibile dipende non da ultimo dalle dimensioni del televisore.
In generale è possibile affermare che più è alta la risoluzione e più si noterà la nitidezza delle immagini. Chi desidera anche in futuro godere della TV migliore dovrà optare per i modelli 4K/Ultra HD. Sul mercato esistono già modelli con risoluzione 8K. L'8K ha quattro volte più pixel del 4K; un'immagine 8K è costituita da 7680 x 4320 pixel, il che equivale a un totale pari a 33'177'600 pixel.
Grazie alla tecnologia di upscaling, gli odierni televisori 8K sono in grado di migliorare anche le immagini Full-HD o 4K.

Frequenza d'aggiornamento dell'immagine

La frequenza d'aggiornamento dei pannelli (schermi) viene indicata in Hertz. Esistono soltanto i valori 50 Hz e 100 Hz. Questo valore indica il numero di rinfreschi dell'immagine al secondo. Gli schermi da 100 Hz vantano una riproduzione più fluida delle immagini. Le tecnologie di miglioramento dell'immagine ottimizzano ulteriormente la frequenza d'aggiornamento dei pannelli. Ogni produttore si avvale delle sue tecnologie di miglioramento dell'immagine, per es. MotionFlow XR, True Motion, PQI, PPI, BMR, CMP.


3. Tecnologia

I televisori moderni si distinguono per le varianti di schermo, le tecnologie contenute negli apparecchi e il design. Scopri qui gli aspetti più importanti per la scelta del tuo televisore.

Scopri subito il nostro assortimento:

 

LED

La tecnologia a LED è al momento una delle più conosciute sul mercato dei televisori. I televisori a LED offrono una luminosità elevata, che può essere particolarmente vantaggiosa negli ambienti con molta luce.

OLED

I pixel degli OLED generano la propria luce, mentre un televisore a LED necessita sempre della retroilluminazione.
Pertanto gli schermi OLED vantano tonalità di nero molto intense e profonde nonché un rapporto di contrasto impareggiabile.
La riproduzione cromatica su sfondo scuro è inoltre più brillante e le sfumature dei vari colori si riconoscono meglio.

QLED

Il QLED è un'evoluzione della tecnologia a LED. Questi televisori colpiscono per i colori intensi e vivaci; inoltre convincono anche negli ambienti molto luminosi.

NANO Cell

Anche questa è un'evoluzione della tecnologia a LED. Il pannello LCD è dotato di nanoparticelle che filtrano i colori opachi per migliorare la purezza dello spettro RGB


4. Smart TV

I televisori moderni non devono limitarsi a riprodurre film e serie in qualità cinematografica. Altrettanto importanti sono fattori come uso intuitivo, accesso rapido alle principali impostazioni e ovviamente anche un buon ecosistema di app.

Piattaforme; Android TV, WebOS, Tizen, My Home Screen, i modelli più economici hanno sovente i cosiddetti «sistemi closed». Su questi modelli le app di uso più comune sono preinstallate.

La differenza tra le varie piattaforme sta nella scelta delle app e nella rappresentazione visiva. Tutte le piattaforme hanno le app più usate come Netflix, YouTube o mediateche.

Collegando una TV Android al Google Playstore si ha una scelta di app più vasta rispetto ad altre piattaforme.

Android TV dispone inoltre di un Chromecast integrato che consente di riprodurre facilmente in streaming sulla TV i contenuti dai dispositivi mobili Android.

I televisori che supportano Apple AirPlay e Apple Homekit collegano il tuo dispositivo mobile Apple senza soluzione di continuità con il televisore.
​​​​​​​
Alcune marche offrono per es. sul telecomando il pulsante Netflix per immergersi subito nel mondo delle serie TV.

 

Smart Home

Una smart home è una casa in cui gli apparecchi comunicano tra loro, si mettono in funzione e sono controllati in modo centralizzato. Gli apparecchi connessi eseguono automaticamente lavori e compiti impartiti loro su comando.

Dopo telefono, computer e televisore, sono sempre di più gli elettrodomestici e gli apparecchi dell'impiantistica domestica a venir connessi in rete.

Generalmente gli apparecchi sono comandati da app su smartphone o tablet, indipendentemente dal sistema operativo, Android o iOS.

Un'altra comoda possibilità: gli assistenti vocali. Grazie a Siri, Alexa e Google Assistant puoi gestire i tuoi apparecchi usando comandi vocali.

Intrattenimento come vuoi tu, ma non solo! Con Samsung SmartThings per esempio puoi guardare il tuo programma preferito su qualsiasi schermo. E passare da un apparecchio all'altro è intuitivo, facilissimo! Seleziona i contenuti con la voce, registra cosa ti piace di più. E quel che succede dentro e intorno alla casa, le telecamere installate te lo mostrano direttamente alla TV.

5. Sistemi audio

Il televisore nel soggiorno diventa sempre più sottile e di conseguenza diminuisce enormemente anche la qualità degli altoparlanti integrati!
Nonostante i produttori si sforzino di racchiudere un suono sempre più potente in componenti sempre più piccole, oggi il modo più semplice per dotare il televisore di un buon sound è abbinarlo a una soundbar.
Soundbar

Una soundbar è un dispositivo audio di forma allungata che si collega direttamente al televisore. I modelli di buona qualità imitano un audio a tre dimensioni e per molti utenti rappresentano un’alternativa a impianti costosi con surround sound, soprattutto perché fanno risparmiare molto spazio e trovano facilmente posto nel soggiorno. Mediante altoparlanti posteriori è possibile ottenere un surround sound anche con una soundbar.

Oggi esistono già modelli di soundbar con innumerevoli funzioni e feature. Non solo puoi controllare molti modelli tramite comando vocale, ma anche ascoltare musica in streaming via Bluetooth.

Poiché è sempre più apprezzata per la sua forma slanciata e salvaspazio, la soundbar è un’ottima alternativa ai sistemi di Home Cinema presenti sul mercato.
 
Multiroom

I sistemi di altoparlanti multiroom diffondono la musica in più locali. Nei locali desiderati si installano uno o più sistemi di altoparlanti. Per la maggior parte dei sistemi audio si può partire da un solo altoparlante e aggiungerne altri successivamente. A seconda dei produttori esistono innumerevoli varianti diverse.

Gli altoparlanti multiroom funzionano tramite WLAN. Gli altoparlanti sono controllati da un'apposita app che permette di accedere alla propria raccolta musicale tramite servizi di streaming in Internet come Spotify o Apple Music. I brani musicali vengono poi ascoltati in streaming attraverso i vari altoparlanti.
​​​​​​​
 

6. Collegamenti

Meglio troppo che troppo poco: le prese di un televisore non sono mai abbastanza.
Senza le prese giuste non potrai collegare gli apparecchi periferici al tuo televisore. Ecco quelle più importanti:

HDMI

L'interfaccia per eccellenza. A seconda del modello, sul retro dell'apparecchio sono presenti da 1 a 4 prese di questo tipo. L'HDMI trasmette sia immagini che suoni con l'impiego di un solo cavo. Per una trasmissione Ultra HD ti serve un televisore con un'interfaccia HDMI 2.0.

Optical
​​​​​​​
​​​​​​​Cavo ottico per collegare dispositivi audio digitali. Il cavo ottico diminuisce la perdita di segnale offrendo quindi una qualità audio migliore rispetto ai comuni cavi in rame. Questo cavo è dotato di connettori Toslink ad ogni estremità, i connettori ottici più usati per il collegamento audio.

img_tvratgeber.png

HDMI 2.1 /gaming

VRR: il Variable Refresh Rate ("frequenza di aggiornamento variabile"), introdotto con l'arrivo della HDMI 2.1, indica la capacità che il tuo televisore ha di variare la frequenza di aggiornamento delle immagini quando è collegato con una console o una scheda grafica di un PC per il gaming che supportino il VRR stesso.

ALLM: l'Auto Low Latency Mode ("modalità automatica a bassa latenza") è una tecnologia TV di cui il tuo apparecchio potrebbe già disporre anche se privo di VRR. Essa consente al tuo televisore di ridurre efficacemente e velocemente la latenza (il ritardo nella visualizzazione delle immagini) quando la rileva nel videogioco.

Bluetooth

I televisori con Bluetooth consentono di collegare il televisore con una cuffia wireless, altoparlanti Bluetooth o una soundbar, indipendentemente dalla marca tramite lo standard aperto.


7. Accessori

Per regalarti un'esperienza televisiva a casa senza precedenti ti proponiamo molteplici accessori e apparecchi periferici.
 

Supporto murale

Con un supporto murale puoi fissare agevolmente il televisore alla parete o al soffitto. Così risparmi spazio prezioso dove potrai mettere dei bei mobili, piante o decorazioni. Integra armoniosamente il televisore nell'arredo. Fissa il televisore in modo piatto alla parete oppure opta per un apposito supporto
orientabile. Nel nostro shop online troverai la soluzione migliore.

Vai ai prodotti

Cavo

Vuoi collegare una console per videogiochi o un lettore Blu-ray al televisore? Non c'è problema! Da noi trovi una vasta scelta di cavi e adattatori di diverse qualità e lunghezze per soddisfare le tue specifiche esigenze.

Vai ai prodotti

Lettore Blu-ray

Con i film su Blu-ray puoi sfruttare appieno le possibilità di un televisore HD. Questi lettori offrono molto di più: oltre ai Blu-ray riproducono normalmente anche DVD e CD. Inoltre sono generalmente dotati di diverse app di videoteche online.

Vai ai prodotti

Cuffie

Le cuffie radiocontrollate o Bluetooth sono l'ideale quando occorre tenere basso il volume del televisore per non disturbare altri, ad esempio se vuoi guardare un film di notte, ma il resto della famiglia è già a letto oppure se non vuoi distrarre gli altri membri della famiglia occupati in qualche lavoro.

Vai ai prodotti


Servizio semplicemente senza pensieri

Servizio semplicemente senza pensieri

Le nostre prestazioni di servizio ti consentono di mettere in funzione il tuo nuovo televisore in modo semplice e rapido.